Close

New articles

Questa cameriera rimane scioccata quando scopre l’identità...

Cindy, canadese, ha deciso di dare da mangiare al senzatetto che vive vicino al suo posto di lavoro. È una donna gentile e ha visto che l’uomo stava attraversando un momento difficile, che Cindy non poteva sopportare. Per lei si è trattato di un normale atto di gentilezza, ma per il senzatetto è stato molto di più. 

Quando Cindy scoprì chi era questa persona, rimase scioccata. Non si aspettava che il suo ordinario atto di gentilezza avrebbe avuto così tante conseguenze.

Cindy lavorava come cameriera in un ristorante e faceva ogni giorno lo stesso percorso per andare al lavoro. Per un po’ ha visto sempre un senzatetto seduto nello stesso punto vicino al suo lavoro. Indipendentemente dal tempo, si sedeva sempre nello stesso punto con uno sguardo solitario negli occhi.

Cindy pensava che quell’uomo avesse sempre un’aria molto solitaria. Eppure l’uomo stesso non sembrava preoccuparsi. Era sempre di buon umore e sorrideva a tutti i passanti. In effetti, non ha mai chiesto aiuto o denaro. L’unica cosa che voleva fare era parlare. Cindy lo trova ammirevole, ma pensa anche che l’uomo tenga per sé i suoi veri sentimenti.

Cindy lo pensa perché ha visto che non tutti sono sempre gentili con lui. Spesso ha visto persone passargli accanto senza nemmeno guardarlo. A volte si accorgeva che passava un’intera giornata senza che nessuno si fermasse a chiacchierare con l’uomo. Anzi, a volte si rideva di lui. Una volta Cindy ha anche visto un gruppo di ragazzi sputare nella tazza dell’uomo. Qualcosa che Cindy faticava a vedere e a capire.

Un giorno Cindy decise che ne aveva abbastanza. Quell’uomo era sempre gentile con tutti ed era ora che qualcuno gli desse qualcosa di gentile in cambio. Odiava che quell’uomo fosse trattato in questo modo. Ai suoi occhi, quest’uomo non era inferiore a nessun altro e decise di incoraggiarlo.

Cindy stessa ha lavorato come cameriera in uno dei ristoranti più esclusivi del Canada. Il ristorante è riuscito a ottenere non meno di due stelle Michelin e in questo ristorante ci si aspetta solo alta qualità. Cindy era una cameriera, ma sognava di lavorare un giorno in cucina. Stava studiando per diventare chef e questo lavoro part-time le ha permesso di pagarsi gli studi e di fare esperienza allo stesso tempo.

Il cibo servito nel ristorante dove lavora Cindy non è certo economico. I clienti spendono qualche centinaio di dollari a notte. A volte per Cindy era difficile da capire, perché proprio dietro l’angolo i senzatetto dormivano ogni giorno. La differenza tra i ricchi e i poveri era dolorosamente evidente.

Cindy non amava necessariamente il suo lavoro. Lo ha fatto soprattutto per poter pagare le bollette, risparmiare per l’università e fare esperienza nel settore culinario. Ma soprattutto si sentiva impotente. Riteneva ingiusto che la gente spendesse centinaia di dollari a notte mentre altri morivano di fame a pochi metri di distanza. Decise di agire. Doveva cercare di farlo senza farsi vedere, perché se il suo capo avesse scoperto i suoi piani, avrebbe potuto perdere il lavoro.

Purtroppo il suo capo, lo chef del ristorante, era presente al piano del locale. Da lontano lo sentiva gridare al personale di cucina. Ha comunque portato avanti il suo piano. Il piano prevedeva di prendere del cibo dal ristorante e di cucinare qualcosa di delizioso con esso. Ma doveva stare attenta. Gli ingredienti utilizzati nel suo lavoro sono molto costosi, anche le olive sono molto costose. Quindi doveva stare molto attenta che nessuno lo scoprisse.

Se il suo capo avesse scoperto che aveva rubato del cibo, avrebbe perso immediatamente il lavoro. Cindy non si sentiva a suo agio nel rubare gli ingredienti, ma sembrava anche giustificato. La vedeva come una situazione da Robin Hood in cui poteva contribuire a fare un passo nella giusta direzione. Le sue intenzioni erano buone, ma rubare era comunque un male ed era fin troppo consapevole del rischio che stava correndo.

Nonostante il nervosismo, Cindy persevera nel suo piano. Aveva sentito il suo terribile capo urlare al personale di cucina e sapeva esattamente dove si trovavano. Era il momento perfetto per infilarsi nel congelatore. Mentre cercava segretamente di avvicinarsi al congelatore, sentì il suo capo inveire contro i suoi colleghi. Riuscire sarebbe stato così bello, solo perché il suo capo stava rendendo la vita di tutti miserabile sul posto di lavoro.

Alla fine Cindy riuscì a entrare nel congelatore senza essere vista. Stava cercando del cibo che non mancasse e alla fine è riuscita a mettere 20 ingredienti nella sua borsa. Può sembrare molto, ma Cindy sapeva esattamente cosa sarebbe stato notato e cosa no. Aveva preparato quanto bastava per preparare qualcosa di gustoso per il senzatetto. Cindy non poteva credere alla sua fortuna, finché non sentì bussare alla porta del freezer mentre era ancora dentro…

Cindy era sicura. Era stata scoperta e stava per perdere il lavoro. Il battito cardiaco aumentò e un senso di paura la invase. Lo chef si accorse che c’era qualcuno nel congelatore. Di solito nessuno può entrare da solo, tranne lui. Tutti gli altri addetti alla cucina devono essere sempre accompagnati quando vogliono entrare nella cella frigorifera. Lo chef si è subito accorto che c’era qualcuno nella cella frigorifera senza che glielo avessero chiesto.

Cindy era completamente nel panico. Doveva uscire dalla cella frigorifera il più rapidamente possibile, ma non aveva un posto dove andare. Lo chef era in piedi davanti alla porta e Cindy poteva già intuire dove si sarebbe andati a parare. Le lacrime le salgono agli occhi. Se perdesse il lavoro, non avrebbe alcun reddito e non potrebbe pagare i suoi studi di cucina. Inoltre, avrebbe una cattiva reputazione nel mondo culinario e non sarebbe in grado di trovare rapidamente un nuovo lavoro.

Incapace di muoversi, la cameriera ha perso ogni speranza. Un senso di disperazione e di panico l’ha colpita quando ha capito che doveva abbandonare la sua passione: il mondo della cucina. Si infilò nella stanza fredda per nascondersi e si appoggiò alla parete di fondo. Nell’attesa che lo chef la catturi, accade qualcosa di strano…

La parete a cui Cindy era appoggiata era di scarsa qualità. Negli ultimi anni, questa parte del muro era stata danneggiata e indebolita. Mentre era appoggiata al muro, la parete ha ceduto e Cindy è caduta attraverso il muro nel corridoio del ristorante. Nessuno l’aveva vista cadere perché si trovava in una zona riparata dove passeggiavano soprattutto cameriere. Cindy non poteva credere alla sua fortuna.

Cindy posò il vassoio davanti al buco nel muro e riuscì a fuggire con tutti gli ingredienti che aveva rubato. Arriva appena in tempo perché sente il cuoco entrare nel freezer mentre Cindy sta coprendo le sue tracce. Aveva solo un livido, ma per lei ne valeva la pena. Non era mai tornata a casa così presto dopo una giornata di lavoro.

Solo quando arrivò a casa, Cindy osò respirare di nuovo ad alta voce. Ora sapeva di essere al sicuro e poteva mettersi al lavoro, cucinando con gli ingredienti rubati. Si mise subito al lavoro e passò più di due ore in cucina a preparare un pasto delizioso per l’uomo. E ci è riuscita.

Quando finalmente riuscì a mettere in atto il suo piano e a dare al senzatetto il suo pasto casalingo, fu felicissima. Non solo gli aveva fornito un pasto, ma gli aveva anche dato del denaro per comprare altre cose se ne avesse avuto bisogno. L’uomo era così sorpreso da essere completamente stordito. Le disse che non aveva mai conosciuto una tale gentilezza. Cindy sapeva di aver fatto la cosa giusta e fece un ulteriore passo avanti nel suo piano.

Nulla poteva spezzare il buon umore della cameriera. Nemmeno il suo capo cattivo e severo. Cindy decise di offrire al senzatetto pasti caldi fatti in casa per il resto della settimana. L’uomo trovava i pasti deliziosi. Sia Cindy che l’uomo erano entusiasti, fino al giorno in cui il suo capo si presentò alla sua porta…

Cindy è molto scioccata quando vede il capo in piedi davanti alla porta e capisce subito di essere stata catturata. Lei esita ad aprire la porta, ma lui l’ha già vista. Il capo non sarebbe mai venuto a trovarla, così Cindy apre la porta di casa sua con mani tremanti. Il suo capo era incredibilmente arrabbiato. Aveva scoperto il vassoio davanti al muro rotto e aveva capito subito che apparteneva a lui.

Quando il capo ha trovato il set, ha deciso di guardare i filmati delle telecamere. Nel filmato vide che Cindy si era nascosta nella cella frigorifera. Ha anche visto la borsa con gli ingredienti mentre guardava il filmato della telecamera. Cindy non aveva tempo né spazio per dire nulla. Lo chef ha gridato: “Sei licenziato!” mentre la porta d’ingresso si apriva. Poi a Cindy è stata impartita una lezione di 15 minuti sul perché lui fosse il capo e perché lei dovesse obbedirgli. Alla fine, Cindy ha capito solo metà della lezione perché ha smesso di ascoltare. Poteva solo pensare alle conseguenze disastrose delle sue azioni.

Mentre il suo capo infuriava, Cindy vedeva il suo intero futuro scivolare via. Senza un lavoro, non sarebbe mai riuscita a pagarsi gli studi di cucina. In effetti, non sarebbe mai riuscita a ottenere un lavoro con una referenza del genere. Non aveva mai previsto cosa sarebbe successo dopo il licenziamento.

Il giorno dopo il licenziamento, Cindy passò davanti al suo vecchio posto di lavoro. Guardò fuori dalla finestra e un sentimento di dolore la colpì. Si sentiva così stupida e faticava a liberare la mente. Mentre si allontanava, vide il senzatetto seduto al suo solito posto. Come sempre, stava aspettando che qualcuno gli parlasse, così Cindy decise di fare due chiacchiere con lui.

Il senzatetto ha chiesto a Cindy perché avesse un’aria così triste e lei ha spiegato la situazione. “È orribile. Non possono licenziare un talento culinario come quello, vero? È davvero una grande perdita per tutto il mondo culinario. Non sono d’accordo e ho intenzione di porre fine a questa situazione”, ha reagito.

L’uomo entrò con rabbia nel ristorante del cuoco scortese. Il ristorante era affollato e lo chef si è precipitato sull’uomo quando lo ha visto. Cindy lo aveva seguito e lo chef aveva cercato di buttarli fuori dal ristorante.

“Esci immediatamente dal mio ristorante, vecchio sporcaccione. La tua razza non può stare in un ristorante”, ha urlato lo chef al senzatetto. Lo chef non si aspettava che questa fosse la mossa più stupida di tutta la sua carriera. Quando scoprì chi era veramente il senzatetto, si pentì immediatamente delle sue parole.

Quando il capo finì di gridare, l’uomo rise sommessamente. Non si ricorda proprio chi sono, vero?” chiese il senzatetto al capo. Poi si tolse il cappotto sporco e sotto di esso apparve improvvisamente un abito lindo. Sembrava che l’uomo avesse subito una trasformazione completa in 10 secondi. Non sembrava più una persona che viveva ogni giorno all’angolo della strada. All’improvviso sembrava un uomo comune.

L’uomo vide che Cindy lo guardava stupita e decise di spiegare cosa stava succedendo. L’uomo: “Non sono un senzatetto. Sono un critico gastronomico e valuto la qualità del menu e del servizio. Qualche settimana fa ho deciso di mangiare qui per un’altra recensione e questo ristorante è diventato molto peggio. Il servizio era molto buono, ma il cibo era molto al di sotto della media ed è colpa di questo bullo. Così ho deciso di fare qualcosa”.

“La settimana scorsa ho acquistato la maggior parte delle azioni di questo ristorante. Ecco perché sono il nuovo proprietario di questo ristorante. La mia ultima visita è stata deludente, quindi ho deciso di tenere d’occhio la situazione da lontano. Mi è apparso subito chiaro che questo ristorante è ben gestito. L’uomo si rivolge quindi allo chef: “Il tuo cibo è a malapena commestibile, tanto è disgustoso, sei licenziato!”.

L’uomo si rivolge poi a Cindy: “Cindy, il cibo che mi hai preparato negli ultimi giorni è stato innovativo, dal sapore delizioso e il migliore che abbia mangiato negli ultimi anni. Ora che si è liberato un posto di cuoco, mi chiedevo se lei fosse interessato al lavoro”.

Cindy non poteva credere ai suoi occhi e alle sue orecchie. Non riusciva a capire cosa fosse appena successo. Era un sogno? O le stava accadendo davvero? Prima ancora di capire cosa stesse succedendo, gridò ad alta voce: “Sì!

Cindy ora gestisce il ristorante e si occupa della cucina. Finalmente sta facendo ciò che ama di più e si gode ogni minuto del suo nuovo lavoro. Si scopre che… se si è gentili con gli altri, può nascere qualcosa di bello.

Questa cameriera rimane scioccata quando scopre l’identità...

Cindy, canadese, ha deciso di dare da mangiare al senzatetto che vive vicino al suo posto di lavoro. È una donna gentile e ha visto che l’uomo stava attraversando un momento difficile, che Cindy non poteva sopportare. Per lei si è trattato di un normale atto di gentilezza, ma per il senzatetto è stato molto di più. 

Quando Cindy scoprì chi era questa persona, rimase scioccata. Non si aspettava che il suo ordinario atto di gentilezza avrebbe avuto così tante conseguenze.

Cindy lavorava come cameriera in un ristorante e faceva ogni giorno lo stesso percorso per andare al lavoro. Per un po’ ha visto sempre un senzatetto seduto nello stesso punto vicino al suo lavoro. Indipendentemente dal tempo, si sedeva sempre nello stesso punto con uno sguardo solitario negli occhi.

Cindy pensava che quell’uomo avesse sempre un’aria molto solitaria. Eppure l’uomo stesso non sembrava preoccuparsi. Era sempre di buon umore e sorrideva a tutti i passanti. In effetti, non ha mai chiesto aiuto o denaro. L’unica cosa che voleva fare era parlare. Cindy lo trova ammirevole, ma pensa anche che l’uomo tenga per sé i suoi veri sentimenti.

Cindy lo pensa perché ha visto che non tutti sono sempre gentili con lui. Spesso ha visto persone passargli accanto senza nemmeno guardarlo. A volte si accorgeva che passava un’intera giornata senza che nessuno si fermasse a chiacchierare con l’uomo. Anzi, a volte si rideva di lui. Una volta Cindy ha anche visto un gruppo di ragazzi sputare nella tazza dell’uomo. Qualcosa che Cindy faticava a vedere e a capire.

Un giorno Cindy decise che ne aveva abbastanza. Quell’uomo era sempre gentile con tutti ed era ora che qualcuno gli desse qualcosa di gentile in cambio. Odiava che quell’uomo fosse trattato in questo modo. Ai suoi occhi, quest’uomo non era inferiore a nessun altro e decise di incoraggiarlo.

Cindy stessa ha lavorato come cameriera in uno dei ristoranti più esclusivi del Canada. Il ristorante è riuscito a ottenere non meno di due stelle Michelin e in questo ristorante ci si aspetta solo alta qualità. Cindy era una cameriera, ma sognava di lavorare un giorno in cucina. Stava studiando per diventare chef e questo lavoro part-time le ha permesso di pagarsi gli studi e di fare esperienza allo stesso tempo.

Il cibo servito nel ristorante dove lavora Cindy non è certo economico. I clienti spendono qualche centinaio di dollari a notte. A volte per Cindy era difficile da capire, perché proprio dietro l’angolo i senzatetto dormivano ogni giorno. La differenza tra i ricchi e i poveri era dolorosamente evidente.

Cindy non amava necessariamente il suo lavoro. Lo ha fatto soprattutto per poter pagare le bollette, risparmiare per l’università e fare esperienza nel settore culinario. Ma soprattutto si sentiva impotente. Riteneva ingiusto che la gente spendesse centinaia di dollari a notte mentre altri morivano di fame a pochi metri di distanza. Decise di agire. Doveva cercare di farlo senza farsi vedere, perché se il suo capo avesse scoperto i suoi piani, avrebbe potuto perdere il lavoro.

Purtroppo il suo capo, lo chef del ristorante, era presente al piano del locale. Da lontano lo sentiva gridare al personale di cucina. Ha comunque portato avanti il suo piano. Il piano prevedeva di prendere del cibo dal ristorante e di cucinare qualcosa di delizioso con esso. Ma doveva stare attenta. Gli ingredienti utilizzati nel suo lavoro sono molto costosi, anche le olive sono molto costose. Quindi doveva stare molto attenta che nessuno lo scoprisse.

Se il suo capo avesse scoperto che aveva rubato del cibo, avrebbe perso immediatamente il lavoro. Cindy non si sentiva a suo agio nel rubare gli ingredienti, ma sembrava anche giustificato. La vedeva come una situazione da Robin Hood in cui poteva contribuire a fare un passo nella giusta direzione. Le sue intenzioni erano buone, ma rubare era comunque un male ed era fin troppo consapevole del rischio che stava correndo.

Nonostante il nervosismo, Cindy persevera nel suo piano. Aveva sentito il suo terribile capo urlare al personale di cucina e sapeva esattamente dove si trovavano. Era il momento perfetto per infilarsi nel congelatore. Mentre cercava segretamente di avvicinarsi al congelatore, sentì il suo capo inveire contro i suoi colleghi. Riuscire sarebbe stato così bello, solo perché il suo capo stava rendendo la vita di tutti miserabile sul posto di lavoro.

Alla fine Cindy riuscì a entrare nel congelatore senza essere vista. Stava cercando del cibo che non mancasse e alla fine è riuscita a mettere 20 ingredienti nella sua borsa. Può sembrare molto, ma Cindy sapeva esattamente cosa sarebbe stato notato e cosa no. Aveva preparato quanto bastava per preparare qualcosa di gustoso per il senzatetto. Cindy non poteva credere alla sua fortuna, finché non sentì bussare alla porta del freezer mentre era ancora dentro…

Cindy era sicura. Era stata scoperta e stava per perdere il lavoro. Il battito cardiaco aumentò e un senso di paura la invase. Lo chef si accorse che c’era qualcuno nel congelatore. Di solito nessuno può entrare da solo, tranne lui. Tutti gli altri addetti alla cucina devono essere sempre accompagnati quando vogliono entrare nella cella frigorifera. Lo chef si è subito accorto che c’era qualcuno nella cella frigorifera senza che glielo avessero chiesto.

Cindy era completamente nel panico. Doveva uscire dalla cella frigorifera il più rapidamente possibile, ma non aveva un posto dove andare. Lo chef era in piedi davanti alla porta e Cindy poteva già intuire dove si sarebbe andati a parare. Le lacrime le salgono agli occhi. Se perdesse il lavoro, non avrebbe alcun reddito e non potrebbe pagare i suoi studi di cucina. Inoltre, avrebbe una cattiva reputazione nel mondo culinario e non sarebbe in grado di trovare rapidamente un nuovo lavoro.

Incapace di muoversi, la cameriera ha perso ogni speranza. Un senso di disperazione e di panico l’ha colpita quando ha capito che doveva abbandonare la sua passione: il mondo della cucina. Si infilò nella stanza fredda per nascondersi e si appoggiò alla parete di fondo. Nell’attesa che lo chef la catturi, accade qualcosa di strano…

La parete a cui Cindy era appoggiata era di scarsa qualità. Negli ultimi anni, questa parte del muro era stata danneggiata e indebolita. Mentre era appoggiata al muro, la parete ha ceduto e Cindy è caduta attraverso il muro nel corridoio del ristorante. Nessuno l’aveva vista cadere perché si trovava in una zona riparata dove passeggiavano soprattutto cameriere. Cindy non poteva credere alla sua fortuna.

Cindy posò il vassoio davanti al buco nel muro e riuscì a fuggire con tutti gli ingredienti che aveva rubato. Arriva appena in tempo perché sente il cuoco entrare nel freezer mentre Cindy sta coprendo le sue tracce. Aveva solo un livido, ma per lei ne valeva la pena. Non era mai tornata a casa così presto dopo una giornata di lavoro.

Solo quando arrivò a casa, Cindy osò respirare di nuovo ad alta voce. Ora sapeva di essere al sicuro e poteva mettersi al lavoro, cucinando con gli ingredienti rubati. Si mise subito al lavoro e passò più di due ore in cucina a preparare un pasto delizioso per l’uomo. E ci è riuscita.

Quando finalmente riuscì a mettere in atto il suo piano e a dare al senzatetto il suo pasto casalingo, fu felicissima. Non solo gli aveva fornito un pasto, ma gli aveva anche dato del denaro per comprare altre cose se ne avesse avuto bisogno. L’uomo era così sorpreso da essere completamente stordito. Le disse che non aveva mai conosciuto una tale gentilezza. Cindy sapeva di aver fatto la cosa giusta e fece un ulteriore passo avanti nel suo piano.

Nulla poteva spezzare il buon umore della cameriera. Nemmeno il suo capo cattivo e severo. Cindy decise di offrire al senzatetto pasti caldi fatti in casa per il resto della settimana. L’uomo trovava i pasti deliziosi. Sia Cindy che l’uomo erano entusiasti, fino al giorno in cui il suo capo si presentò alla sua porta…

Cindy è molto scioccata quando vede il capo in piedi davanti alla porta e capisce subito di essere stata catturata. Lei esita ad aprire la porta, ma lui l’ha già vista. Il capo non sarebbe mai venuto a trovarla, così Cindy apre la porta di casa sua con mani tremanti. Il suo capo era incredibilmente arrabbiato. Aveva scoperto il vassoio davanti al muro rotto e aveva capito subito che apparteneva a lui.

Quando il capo ha trovato il set, ha deciso di guardare i filmati delle telecamere. Nel filmato vide che Cindy si era nascosta nella cella frigorifera. Ha anche visto la borsa con gli ingredienti mentre guardava il filmato della telecamera. Cindy non aveva tempo né spazio per dire nulla. Lo chef ha gridato: “Sei licenziato!” mentre la porta d’ingresso si apriva. Poi a Cindy è stata impartita una lezione di 15 minuti sul perché lui fosse il capo e perché lei dovesse obbedirgli. Alla fine, Cindy ha capito solo metà della lezione perché ha smesso di ascoltare. Poteva solo pensare alle conseguenze disastrose delle sue azioni.

Mentre il suo capo infuriava, Cindy vedeva il suo intero futuro scivolare via. Senza un lavoro, non sarebbe mai riuscita a pagarsi gli studi di cucina. In effetti, non sarebbe mai riuscita a ottenere un lavoro con una referenza del genere. Non aveva mai previsto cosa sarebbe successo dopo il licenziamento.

Il giorno dopo il licenziamento, Cindy passò davanti al suo vecchio posto di lavoro. Guardò fuori dalla finestra e un sentimento di dolore la colpì. Si sentiva così stupida e faticava a liberare la mente. Mentre si allontanava, vide il senzatetto seduto al suo solito posto. Come sempre, stava aspettando che qualcuno gli parlasse, così Cindy decise di fare due chiacchiere con lui.

Il senzatetto ha chiesto a Cindy perché avesse un’aria così triste e lei ha spiegato la situazione. “È orribile. Non possono licenziare un talento culinario come quello, vero? È davvero una grande perdita per tutto il mondo culinario. Non sono d’accordo e ho intenzione di porre fine a questa situazione”, ha reagito.

L’uomo entrò con rabbia nel ristorante del cuoco scortese. Il ristorante era affollato e lo chef si è precipitato sull’uomo quando lo ha visto. Cindy lo aveva seguito e lo chef aveva cercato di buttarli fuori dal ristorante.

“Esci immediatamente dal mio ristorante, vecchio sporcaccione. La tua razza non può stare in un ristorante”, ha urlato lo chef al senzatetto. Lo chef non si aspettava che questa fosse la mossa più stupida di tutta la sua carriera. Quando scoprì chi era veramente il senzatetto, si pentì immediatamente delle sue parole.

Quando il capo finì di gridare, l’uomo rise sommessamente. Non si ricorda proprio chi sono, vero?” chiese il senzatetto al capo. Poi si tolse il cappotto sporco e sotto di esso apparve improvvisamente un abito lindo. Sembrava che l’uomo avesse subito una trasformazione completa in 10 secondi. Non sembrava più una persona che viveva ogni giorno all’angolo della strada. All’improvviso sembrava un uomo comune.

L’uomo vide che Cindy lo guardava stupita e decise di spiegare cosa stava succedendo. L’uomo: “Non sono un senzatetto. Sono un critico gastronomico e valuto la qualità del menu e del servizio. Qualche settimana fa ho deciso di mangiare qui per un’altra recensione e questo ristorante è diventato molto peggio. Il servizio era molto buono, ma il cibo era molto al di sotto della media ed è colpa di questo bullo. Così ho deciso di fare qualcosa”.

“La settimana scorsa ho acquistato la maggior parte delle azioni di questo ristorante. Ecco perché sono il nuovo proprietario di questo ristorante. La mia ultima visita è stata deludente, quindi ho deciso di tenere d’occhio la situazione da lontano. Mi è apparso subito chiaro che questo ristorante è ben gestito. L’uomo si rivolge quindi allo chef: “Il tuo cibo è a malapena commestibile, tanto è disgustoso, sei licenziato!”.

L’uomo si rivolge poi a Cindy: “Cindy, il cibo che mi hai preparato negli ultimi giorni è stato innovativo, dal sapore delizioso e il migliore che abbia mangiato negli ultimi anni. Ora che si è liberato un posto di cuoco, mi chiedevo se lei fosse interessato al lavoro”.

Cindy non poteva credere ai suoi occhi e alle sue orecchie. Non riusciva a capire cosa fosse appena successo. Era un sogno? O le stava accadendo davvero? Prima ancora di capire cosa stesse succedendo, gridò ad alta voce: “Sì!

Cindy ora gestisce il ristorante e si occupa della cucina. Finalmente sta facendo ciò che ama di più e si gode ogni minuto del suo nuovo lavoro. Si scopre che… se si è gentili con gli altri, può nascere qualcosa di bello.